Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Il Museo civico chiude al pubblico alcune sezioni e si prepara per la grande mostra dedicata ad Antonio Canova

Il Museo civico chiude al pubblico alcune sezioni e si prepara per la grande mostra dedicata ad Antonio Canova

A partire da lunedì 4 luglio, a conclusione della mostra Canova Ebe e dell’installazione fotografica Matthias Schaller. Antonio Canova, il Museo Civico di Bassano del Grappa chiuderà al pubblico alcune sezioni per permettere i lavori di riqualificazione degli spazi e degli impianti in vista della grande mostra Io, Canova. Genio europeo.
In programma dal 15 ottobre 2022, l’esposizione che omaggerà Antonio Canova in occasione delle celebrazioni per i 200 anni dalla sua morte, diventa l’occasione per i Musei Civici di Bassano del Grappa di rinnovarsi e riqualificare i saloni monumentali della Pinacoteca civica secondo i più moderni standard museali.
«A seguito del restyling grafico dell’identità visiva, i Musei Civici di Bassano del Grappa si apprestano a rinnovare anche il proprio allestimento» afferma Elena Pavan, Sindaco di Bassano del Grappa. «La grande mostra dedicata ad Antonio Canova offre ai nostri musei l’occasione preziosa di riorganizzare gli spazi dei tre grandi saloni al primo piano, rendendoli più moderni e funzionali sia per quanto riguarda la conservazione del patrimonio, che per un coinvolgimento e un appagamento sempre maggiore del pubblico».
I lavori in programma per l’allestimento della mostra Io, Canova. Genio europeo, saranno infatti la prima tappa di un processo di riqualificazione del Museo Civico che vedrà, tra le altre cose, la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione e un’implementazione degli impianti tecnologici, oltre ad una nuova dotazione di espositori e basamenti per sculture.
In parallelo, prosegue anche la campagna di restauro dei gessi canoviani avviata negli scorsi mesi e che permetterà, già in occasione della mostra, di ammirare capolavori celati da molti anni nei depositi. Il patrimonio dei Musei Civici sarà inoltre oggetto di studio e ulteriore approfondimento: continuano infatti i lavori di digitalizzazione della collezione permanente che verrà resa presto consultabile nel catalogo online del nuovo sito internet. Infine, una selezione dei capolavori del museo sarà protagonista di un nuovo progetto espositivo che prenderà corpo nei prossimi mesi.
Durante i lavori in Pinacoteca, resteranno comunque aperte al pubblico la Sezione Archeologica Virgilio Chini – che raccoglie capolavori ceramici, piccole sculture, gioielli, monete e oggetti d’uso, testimonianza della cultura materiale attestata in Puglia tra la fine del VII e il III secolo a.C. – e la Sezione Storia della Città – che ripercorre le vicende di Bassano del Grappa dalle prime testimonianze archeologiche ai giorni nostri –, entrambe allestite al piano terra del Museo Civico.
La sede museale di Palazzo Sturm, invece, rimarrà regolarmente aperta nei consueti orari di visita (dalle ore 10.00 alle 19.00 con ultimo ingresso alle ore 18.00). Continua fino al 31 luglio la mostra Cesare Gerolimetto. Viaggio sentimentale, allestita al terzo piano del palazzo.

Pubblicato e aggiornato: mercoledì, 29 giugno 2022