Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Il Coordinamento di Bassano Emergenze al lavoro per preparare le confezioni delle mascherine in consegna nei prossimi giorni

Il Coordinamento di Bassano Emergenze al lavoro per preparare le confezioni delle mascherine in consegna nei prossimi giorni

Sono 14.250 le mascherine protettive della Regione Veneto consegnate oggi al Comune di Bassano. I volontari del Coordinamento Bassano Emergenze sono già al lavoro per preparare le confezioni che saranno distribuite alle famiglie bassanesi.

Le mascherine saranno consegnate in buste chiuse e le procedure sono facilitate dalla messa a disposizione, da parte di una azienda di Rosà, di apparecchiature per il confezionamento e la sigillatura.

Date le dimensioni di Bassano e la volontà dell'Amministrazione di dotare ogni cittadino di una mascherina, ad ogni famiglia ne saranno consegnate in numero pari ai componenti.

“Abbiamo ricevuto una prima dotazione di 14.250 mascherine – spiega l'assessore Tamara Bizzotto – che inizieremo a consegnare domani, attraverso le associazioni di volontariato, ad alcune persone che già adesso sono assistite a domicilio ed altre fasce più deboli. Proseguiremo nei prossimi giorni con le famiglie, chiedo pertanto un po' di pazienza; la nostra città è grande, ma contiamo di avere quanto prima nuovi rifornimenti e di raggiungere tutti”.

Le mascherine in distribuzione saranno in un primo momento quelle fornite dalla Regione del Veneto. Per completare la distribuzione a tutti i cittadini il Comune ha già preso contatti con grandi aziende locali per la fornitura di quelle mancanti.

La cittadinanza sarà informata dei giorni e degli orari di consegna attraverso i rispettivi canali ufficiali dei singoli Comuni, che si invita a consultare per tutti gli aggiornamenti.

Si ricorda che le mascherine non sono da considerarsi presidi medici; mirano ad assicurare maggiore protezione in caso di uscita dalla propria abitazione, fermo restando l’obbligo di rispettare la distanza minima di un metro tra le persone; sono strettamente personali e non è in alcun modo consentito un utilizzo promiscuo, neanche tra i componenti dello stesso nucleo familiare; non sono lavabili.

Pubblicato e aggiornato: martedì, 24 marzo 2020