Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Gli auguri di Buona Pasqua e il rinnovato appello a rimanere a casa del Sindaco Elena Pavan

Gli auguri di Buona Pasqua e il rinnovato appello a rimanere a casa del Sindaco Elena Pavan

«Cari bassanesi, voglio augurarvi una buona Pasqua, che sia una Pasqua di Resurrezione per tutti noi» comincia così il messaggio che il sindaco di Bassano del Grappa, Elena Pavan, ha voluto rivolgere  ai cittadini di Bassano, alla vigilia della festa di domani. 

Un messaggio per ricordare ancora una volta ai bassanesi l’importanza di rimanere a casa:  

«Abbiamo tutti un preciso dovere - continua il primo cittadino -  che è quello di rispettare le regole e di non uscire. Sappiamo tutti che non è facile, specie ora che l’arrivo della Primavera ci regala splendide giornate, ma dobbiamo adempiere tutti assieme a  questo dovere. Come Amministrazione abbiamo intensificato i controlli sul territorio, affiancando al grande servizio già svolto dalle forze dell’ordine e dalla nostra polizia locale, anche diversi mezzi della Protezione civile collegati con un  ponte radio per segnalare eventuali movimenti sospetti». 

«Dopo il percorso del Brenta  - continua ancora Elena Pavan -  ho firmato una nuova ordinanza per vietare le passeggiate sulle colline della nostra città e le forze dell’ordine monitoreranno con attenzione anche queste zone. Per i trasgressori, che con le loro azioni mettono a rischio la salute di tutti, vanificando gli sforzi fatti finora, sono previste anche  sanzioni sono pesanti».

«Mi appello al vostro senso di responsabilità  - conclude il sindaco -  rispettiamo le regole per il bene di tutti: è l’unica strada da percorrere».

E a condividere l’appello del sindaco è anche l’assessore all Protezione Civile, Tamara Bizzotto: «I numeri ci dicono le i contagi stanno lentamente diminuenti ma non possiamo certo vanificare in pochi giorni tutti gli sforzi e i sacrifici finora fatti; solo comportamenti responsabili e rispetto delle regole permetteranno a tutti di uscire più velocemente da casa e riappropriarci delle normalità della nostra vita quotidiana. Continuate a rimanere a casa». 

Pubblicato e aggiornato: sabato, 11 aprile 2020