Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Comunicato stampa del Sindaco Stefano Cimatti

Comunicato stampa del Sindaco Stefano Cimatti

In questi giorni, a seguito di un articolo comparso sulla stampa con le sollecitazioni del consigliere Antonio Mauro, si è attivata una discussione circa l'opportunità di acquisire, esercitando il diritto di prelazione, l'area relativa al parcheggio Metropark, recentemente venduta ad un privato dalla società Sistemi Urbani, del gruppo Ferrovie dello Stato.

Al fine di eliminare qualsiasi dubbio circa le intenzioni ed i comportamenti  dell'Amministrazione Comunale su questo tema, ritengo si debba fare chiarezza, ripercorrendo la cronistoria di quanto avvenuto.

Quando la Società Sistemi Urbani decise di chiudere, in considerazione della scarsa redditività, il parcheggio Metropark, allora a pagamento, l'Amministrazione ha subito attivato una trattativa volta a rimettere a disposizione dei cittadini i circa 100 posti del parcheggio.

L'accordo al quale siamo pervenuti è stato di stipulare un contratto di affitto e di rendere gratuito il parcheggio, recuperando il costo trasformando a parcometro parte dei parcheggi di Largo Parolini; in questo modo abbiamo dato risposta positiva anche ai commercianti della zona, che lamentavano la perenne occupazione di tutti i parcheggi liberi, con la conseguente impossibilità per i clienti di accedere ai negozi.

Quando ci è giunta notizia dell’intenzione della società Sistemi Urbani di alienare l’area, ci siamo immediatamente attivati per vedere se fosse possibile acquisirla, proponendo anche di pagare un affitto maggiorato che potesse in parte essere computato in conto vendita. La risposta è stata negativa, in quanto la società era tenuta a fare una gara pubblica, ma ciò non ci ha particolarmente preoccupato, essendovi comunque un diritto di prelazione riservato a Regione, Provincia e Comune.

Nel frattempo, purtroppo, il Decreto legge del 6 luglio 2011 n. 98, all’articolo 12 comma 1 quater, modificato dall’articolo 1 comma 138 della legge N. 228/2012 ha proibito ai Comuni di acquisire nel 2013 qualsiasi bene immobile a titolo oneroso e più pareri della Corte dei Conti hanno esplicitamente chiarito, inoltre, che non è consentito neppure l’esercizio di un diritto di prelazione.

Così stando le cose nulla abbiamo potuto fare, se non intavolare con il privato proprietario una trattativa per continuarne l’utilizzo in affitto, trattativa che si è felicemente conclusa con un contratto che permetterà la riapertura del parcheggio dal prossimo primo settembre.

Naturalmente l’Amministrazione Comunale valuterà l’interesse pubblico all’esproprio o ad un accordo pubblico-privato per l’acquisizione, se le leggi lo permetteranno, di tutta o di parte dell’area in questione che l’Amministrazione ritiene strategica.

In ogni caso, tuttavia, sarà opportuno verificare esattamente quale sarà la situazione complessiva che si verrà a determinare con l’ormai imminente realizzazione della nuova strada parallela a Via Parolini che andrà a concorrere ad una trasformazione dell’intero comparto.

Pubblicato e aggiornato: mercoledì, 21 agosto 2013