Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » "CICLOstile”: in biblioteca la mostra delle immagini partecipanti al premio fotografico Salv@guarda Bassano

"CICLOstile”: in biblioteca la mostra delle immagini partecipanti al premio fotografico Salv@guarda Bassano

Rimarrà aperta fino a sabato 29 giugno, nella Biblioteca civica di Bassano la mostra “CICLOstile”, frutto della sesta edizione del premio fotografico Salvaguarda Bassano promosso da Italia Nostra in collaborazione con le Associazioni Amici dei Musei, International Inner Wheel, Lions Club, Rotary Club, La Nostra Bassano, ANDE, Panathlon Club, Soroptimist, Unione Sportiva Angarano e da quest’anno anche con il Comitato Gemellaggi del Comune di Bassano.

Scopo del concorso e della mostra è sensibilizzare il grande pubblico alle tematiche di tutela del patrimonio ambientale, artistico e culturale del nostro territorio: conoscere, comprendere e condividere la identità di una comunità è il punto focale per uno sviluppo sostenibile e per la salvaguardia di valori che caratterizzano la storia e le tradizioni di una città. Da questa idea è nato sei anni fa il Premio Fotografico, e il titolo Salv@Guarda Bassano racchiude in una felice sintesi gli obiettivi da raggiungere. Oltre 2000 immagini raccolte, esposte e pubblicate in mostre, cataloghi e nel web. “La nuova rivoluzione (cicloruzione) può venire semplicemente da questa alternativa mattutina: prendo l’automobile o la bicicletta?”. Oggi a Bassano esiste un “popolo” che ha dato una risposta certa a questo quesito.

E' la nuova esperienza di CicloStile, una iniziativa che riunisce proprio quel popolo che ha scelto la bicicletta come filosofia di vita e come risposta ad ogni esigenza. Potrebbe diventare un movimento per combattere la visione asfittica e asfissiante della vita quotidiana che una società dominata dall’automobile ha drammaticamente predestinato alla grande illusione della velocità, all’individualismo esasperato, al consumismo frenetico.

Il popolo dei ciclisti, dei ciclo-amatori, dei ciclomobilisti o come li si voglia chiamare, di quegli uomini e quelle donne che scelgono di andare a lavorare o a fare la spesa in bicicletta sapendo di rischiare la vita su strade sempre più invase da automobili che crescono smisuratamente sia in numero che in dimensioni.

La mostra raccoglie le fotografie premiate nell’ambito del concorso e dedicate proprio a questo tema: un album fotografico che si propone di descrivere il rapporto dell’uomo con la bici nelle sue diverse funzioni: mezzo di trasporto, svago e collante della vita sociale. Un viaggio attraverso l’Europa dedicando una particolare attenzione ai percorsi della vita quotidiana dei giovani e dei giovanissimi. Un racconto di ricordi e di immagini in una sequenza di confronto tra ambiente naturale e ambiente costruito.

La mostra rimarrà aperta fino al 29 giugno e sarà visitabile negli orari di apertura della biblioteca.

Pubblicato e aggiornato: lunedì, 27 maggio 2013