Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Bassano del Grappa "Città che legge"

Bassano del Grappa "Città che legge"

Il Centro per il libro e la lettura, d’intesa con l’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani ha nominato Bassano del Grappa “Città che legge” per il 2020-2021, insieme ad un selezionato gruppo di altre città italiane. L’iniziativa, promossa d’intesa con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, intende promuovere e valorizzare con la qualifica di "Città che legge" l'Amministrazione comunale che svolge e che si impegna a svolgere con continuità politiche pubbliche di promozione della lettura sul proprio territorio, riconoscendo e sostenendo la crescita socio-culturale delle comunità urbane attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.

“È il quarto anno consecutivo che Bassano è insignita con questo importante riconoscimento dal Ministero per i Beni Culturali insieme al Centro per il Libro e la Lettura.” –  dichiara il Sindaco Elena Pavan – “Essere identificati come “Città che legge”, testimonia la qualità del lavoro che stiamo svolgendo per la promozione e la valorizzazione della lettura con progetti mirati come “Nati per Leggere”, “Libriamoci”, “Il maggio dei libri”, il Comitato di educazione alla lettura e le molteplici attività promosse dalla biblioteca civica. Ma Bassano è anche “Città che legge” grazie alla vivacità culturale delle librerie cittadine, delle associazioni e delle scuole. Anche nel periodo di lockdown la nostra biblioteca non si è mai fermata grazie al prestito digitale che ha garantito la fruizione di centinaia di libri, riviste e quotidiani in modo gratuito e alle molte iniziative, anche per bambini, offerte attraverso il canale Youtube.”

La lettura è un valore riconosciuto da cui dipende la crescita intellettuale, sociale ed economica di una comunità e con la qualifica “Città che legge” il “Centro per il libro e la lettura”, Istituto autonomo del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo che dipende dalla Direzione Generale Biblioteche, riconosce e sostiene, attraverso la crescita socio-culturale delle comunità urbane, la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.

L’inserimento nell’elenco delle “Città che legge” consentirà al Comune di Bassano del Grappa di partecipare ai bandi che il “Centro per il libro e la lettura” pubblicherà per attribuire contributi economici, premi ed incentivi ai progetti più meritevoli in considerazione delle sezioni indicate nell’avviso suddivise per numero di abitanti e fra le quali sono comprese quelle da 15.001 a 50.000 abitanti come Bassano.

Pubblicato e aggiornato: martedì, 07 luglio 2020