Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Al via gli interventi di realizzazione del progetto AQuAS1

Al via gli interventi di realizzazione del progetto AQuAS1

Ha preso il via, con la fine di questo mese di agosto, il progetto AQuAS1 (Azioni per la qualità, l’attrattività e lo sviluppo sostenibile dell’area pedemontana del Brenta), ideato per riqualificare e valorizzare i percorsi naturalistici che interessano il fiume Brenta e le colline di Bassano del Grappa e di Marostica.

L’intervento complessivo prevede la riqualificazione di un percorso naturalistico di particolare suggestione e la realizzazione di aree attrezzate, attraverso un riesame di spazi particolari: tracciati viari dismessi, infrastrutture idriche, sentieri e percorsi storici e, più in generale, gli elementi su cui si è costituito ed evoluto il paesaggio.

L’itinerario principale si sviluppa su circa 35 chilometri, unendo Bassano a Marostica attraverso una serie di percorsi collegati tra di loro: partendo dal Ponte degli Alpini si arriva a Rubbio attraversando il monte Caina, oppure si scende lungo la Val Forame a San Michele o ancora si passa dalla pieve di San Bovo, il Castellaro, la pieve di Sant’Eusebio e Villa Bianchi Michiel. A Marostoca si giunge da Rubbio attraversando Tortima e percorrendo il sentiero dei “Sette”, oppure da San Michele lungo la Valtripona o ancora da Angarano attraversando il quartiere XXV aprile e via Rivana.

Rimanendo nel territorio di Bassano si può camminare lungo un percorso di circa 21 chilometri: si parte dal Ponte degli Alpini, si sale lungo la sponda destra del Brenta fino a Campese; da lì, verso ovest, lungo il tratto collinare si arriva a Valrovina da dove si scende per il Silan fino a  giungere a San Michele, si risale quindi lungo via Pascolara, si arriva all’oasi naturalistica dell’area Gemma ed infine, passando per la chiesetta di San Giorgio, ci si dirige verso i quartieri di Sant’Eusebio ed Angarano per poi tornare al Ponte degli Alpini.

Il primo intervento nell’ambito di AquAS1, iniziato proprio questa settimana, riguarda l’alveo del Brenta nel tratto tra via Volpato a via Fontanelle, con la regolarizzazione del percorso già frequentato da molte persone soprattutto nel fine settimana.

Il progetto, presentato dall’IPA “Pedemontana del Brenta”, costa complessivamente 950.000 euro, è stato finanziato dalla Regione del Veneto per 689.000 euro e conta sul cofinanziamento del Comune di Bassano del Grappa (231.000 euro) e del Comune di Marostica (30.000 euro).

La ditta incaricata di eseguire i vari lavori è la Costruzioni Lazzarotto srl di Valstagna.

Pubblicato e aggiornato: venerdì, 30 agosto 2013