Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » A Bassano del Grappa la menzione speciale del Premio Comuni Virtuosi

A Bassano del Grappa la menzione speciale del Premio Comuni Virtuosi

Il Comune di Bassano del Grappa ha ricevuto una menzione speciale per la categoria “rifiuti” del Premio Comuni Virtuosi nel corso della cerimonia svoltasi presso il Museo della Scienza di Trento sabato 15 dicembre con il progetto “Bassano ci mette il cuore”.

Al concorso, promosso con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, di Anci, Ispra, Borghi Autentici d’Italia, Agenda 21 Italia, hanno partecipato più di 200 progetti; una prima selezione ha identificato 50 Comuni passati alla fase finale, tra i quali Bassano del Grappa. Una giuria composta da un gruppo di esperti tra docenti universitari, studiosi e giornalisti – tra i quali Alessandra Bonoli (Università di Bologna), Massimo Buccilli (A.D. Velux Italia), Leyla Ciagà (Assessore Comune di Bergamo), Alessio Maurizi (Radio 24), Stefano Ciafani (Presidente Legambiente), Maria Rita Crisci (Sindaco Comune di Montelepre), Tiziana Benassi (Assessore Comune di Parma), Paolo Pileri (Politecnico di Milano), Michele Munafò (Ispra), Eliana Bruschera (Novamont) – ha poi stilato la graduatoria finale.

A Trento, in rappresentanza della nostra città, era presente l’Assessore all’Urbanistica Chiara Nichele, che ha sottolineato: “La Città di Bassano del Grappa è onorata di accogliere l'ennesimo riconoscimento della valenza e innovatività di questo importante progetto che vede i cittadini impegnati rispetto a un tema che sempre più merita consapevolezza e responsabilità. Rendere virtuosa la gestione dei rifiuti urbani significa innanzitutto coinvolgere e rendere protagonisti i cittadini nella loro azione quotidiana ".

“Bassano ci mette il cuore” ha coinvolto la cittadinanza nel 2017 e 2018 con diverse attività finalizzate al miglioramento dell’ambiente e all’aumento delle percentuali della raccolta differenziata, e ha prodotto significativi risultati: la percentuale di rifiuto differenziato è infatti salita dal 73,4% ottenuto nel 2016 al 76,1% del 2017, è arrivata da poco al 78% e si pone l’obiettivo di raggiungere a breve l’80%.

Al di là di questi importanti risultati, che hanno ridotto di ben 682 tonnellate la quantità di rifiuto residuo non riciclabile (pari a circa 16 kg per abitante), con conseguente contenimento dei costi per lo smaltimento dei rifiuti, il progetto vuole migliorare la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica, aumentando il senso di appartenenza e di tutela del territorio e incentivando comportamenti virtuosi.

“Un percorso iniziato nel 2015, tra Amministrazione comunale ed Etra, che aveva due obiettivi – evidenzia l’Assessore Roberto Campagnolo - migliorare la qualità ambientale legata alla raccolta differenziata e diminuire i costi per i cittadini. Gli obiettivi sono stati raggiunti e i riconoscimenti lo testimoniano, ci gratificano per quanto fatto fino ad oggi e ci stimolano per andare aventi insieme con tutti i cittadini di Bassano per migliorare ulteriormente”.

“Ringraziamo tutti i cittadini di Bassano, che ci hanno messo il cuore – conclude il Sindaco Riccardo Poletto – Questo premio è per tutti loro e per quanti lavorano ogni giorno con impegno su una tematica, quella dell’ambiente, che ci interessa da vicino e che si può migliorare solo con la collaborazione di tutti”.

Pubblicato e aggiornato: venerdì, 21 dicembre 2018