Ti trovi in:

Home » Cittadino » Essere cittadini » Servizi Anagrafe » Dichiarazione di cambiamento di abitazione nell’ambito dello stesso comune

Dichiarazione di cambiamento di abitazione nell’ambito dello stesso comune

Immagine decorativa

La dichiarazione di cambiamento di abitazione nell’ambito dello stesso Comune viene resa in presenza di variazione di indirizzo all'interno del territorio comunale per cambio di via, numero civico o di numero interno

La richiesta deve essere presentata quando si è già verificato lo spostamento al nuovo indirizzo. e contestualmente al cambio di indirizzo il Comune avvia la procedura per la variazione di indirizzo anche sui documenti di circolazione (patente e libretto di circolazione). Il cambio di indirizzo non implica, invece, aggiornamenti e variazioni sulla carta di identità, che rimane valida fino alla scadenza.

Il cambio di indirizzo non comporta nessuna spesa a carico del cittadino e gli effetti giuridici decorrono dalla data di presentazione della dichiarazione.

L'art. 5 del decreto-legge 9 febbraio 2012, n.5, convertito in legge 4 aprile 2012, n. 35, introduce nuove disposizioni in materia anagrafica riguardanti la possibilita’ di effettuare le dichiarazioni anagrafiche attraverso la compilazione dei moduli pubblicati sul sito internet o reperibili presso gli sportelli dell’ufficio anagrafe con le seguenti modalità:

direttamente allo Sportello nella sede di Via Verci, 33;

per raccomandata, indirizzata a: Comune di Bassano del Grappa – Via Matteotti, 39

per via telematica all'indirizzo PEC: protocollo.comune.bassanodelgrappa@pecveneto.it

per  semplice email :anagrafe@comune.bassano.vi.it

 Quest' ultima possibilità è consentita ad una delle seguenti condizioni:

  • che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
  • che l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della Carta d'identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
  • che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;
  • che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice

 

ALLA DICHIARAZIONE DEVE ESSERE ALLEGATO:

  1. allegata - copia del documento d'identità (vedi nota per stranieri) del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo.
  2. la indicazione della titolarita’ dell’immobile (atto di proprietà, contratto di affitto , comodato, verbale consegna E.R.P. ecc.) in quanto chi occupa abusivamente un immobile senza titolo non puo’ chiedere la residenza ne’ l’allacciamento a pubblici servizi in relazione all’immobile medesimo e gli atti emessi in violazione di tale divieto sono nulli a tutti gli effetti di legge (art. 5 del Decreto Legge n. 47 del 28/3/2014, convertito in Legge n. 80 del 23 maggio 2014.) In assenza dei documenti succitati presentare: il modello X – assenso del proprietario dell’immobile;
  3. il modello motorizzazione Y con copia patente e copia libretto di circolazione dei veicoli (se in possesso);
  4. il modello Z- assenso al trasferimento del genitore assente (se in presenza di minore che richiede il cambio di indirizzo);
  5. il modello W - dichiarazione vincoli affettivi in caso di costituzione/variazione famiglia anagrafica;

 

                                           Nota per cittadini stranieri maggiorenni/minorenni

EXTRACOMUNITARIO deve presentare il passaporto e il permesso o carta di soggiorno valida. Se sprovvisto esibire il kit postale di richiesta del rilascio, se gia’ scaduto esibire il vecchio permesso di soggiorno e la ricevuta della Questura o kit postale che attesta la richiesta di rinnovo. Tutti i predetti documenti devono essere esibiti in originale (allo sportello) ed allegati in copia.

COMUNITARIO deve presentare la carta di identita’ europea/passaporto e l’attestazione di soggiorno Tutti i predetti documenti devono essere esibiti in originale (allo sportello) ed allegati in copia.

A seguito della dichiarazione resa allo Sportello, si procederà a registrare le conseguenti variazioni entro i 2 (DUE) giorni lavorativi successivi con decorrenza dalla data di presentazione delle dichiarazioni medesime.

Si procede quindi ad accertare la sussistenza dei requisiti previsti per la variazione di indirizzo stessa entro 45 giorni dalla dichiarazione resa o inviata e se, trascorso tale termine non viene inviata al dichiarante la comunicazione dei requisiti mancanti o degli esiti negativi degli accertamenti, la variazione di indirizzo s’intende confermata.

 In caso di dichiarazioni non corrispondenti al vero si applicano gli articoli 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000, i quali dispongono rispettivamente la decadenza dai benefici acquisiti per effetto della dichiarazione, nonché il rilievo penale della dichiarazione mendace. Il comma 4 ribadisce inoltre quanto già previsto dal1'art. 19, c. 3, del D.P.R. n. 223/1989, in merito alla segnalazione alle autorità di pubblica sicurezza delle discordanze tra le dichiarazioni rese dagli interessati e gli esiti degli accertamenti esperiti.

Inoltre la norma prescrive, in caso di non rispondenza allo stato di fatto, il ripristino delle registrazioni anagrafiche antecedenti alla data della dichiarazione resa:

 Normativa di riferimento

- Legge 24.12.1954, n.1228

- D.P.R. 30.5.1989, n.223

- D.P.R. 19.4.1994, n.575

- D.P.R. 16.9.1996, n.610

- art. 5 del D.L. 9.02.2012, n.5, convertito in L. 40.04.2012, n. 35

 COSA OCCORRE

Compilare, con penna indelebile, indicando i dati anagrafici seguendo l’indicazione del modello DICHIARAZIONE DI CAMBIAMENTO DI ABITAZIONE NELL’AMBITO DEL COMUNE DI  RESIDENZA) e allegando in copia allo stesso i documenti elencati sul retro del modulo distinti per tipologia di cittadinanza (italiano – extracomunitario –comunitario) in ordine a quanto succitato.

 

TEMPISTICA

Iscrizione definitiva entro 45 giorni dalla richiesta in caso di accertamento positivo della polizia locale

 

MODULISTICA

Pubblicato: domenica, 17 dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: lunedì, 28 ottobre 2019