Ti trovi in:

Home » Cittadino » Essere cittadini » Servizi Anagrafe » Autentificazione di firma

Autentificazione di firma

Immagine decorativa

L'autenticazione di firma consiste nell'attestazione, da parte del funzionario incaricato, che la sottoscrizione in fondo ad un documento è stata apposta in sua presenza, previo accertamento dell'identità della persona che sottoscrive.

L'entrata in vigore del D.P.R. 28.12.2000, n.445 ha notevolmente ridotto l'obbligo di autentica di firma, disponendo che la sottoscrizione di domande o di dichiarazioni da presentare alla Pubblica Amministrazione o ai gestori di pubblici servizi non devono più essere autenticate. E' sufficiente firmare davanti al funzionario dell'ente incaricato a ricevere la pratica o inviarla allegando la fotocopia di un documento d'identità valido.

 Le sottoscrizioni di istanze possono essere autenticate non solo dal funzionario comunale, ma anche dal funzionario dell'ufficio che ha richiesto la documentazione, in qualsiasi Comune, anche diverso da quello di residenza.

 Il D.L. 70/2011 consente ai dipendenti comunali già incaricati dal Sindaco per le funzioni di autenticazione, di autenticare  anche la firma sulle quietanze liberatorie (in bollo da € 16,00 e con il pagamento dei normali diritti pari a euro 0,52).

 Modello di testimonianza -  Autentica di firma ai sensi dell’art. 257-bis c.p.c.  

Inoltre, altra novità riguarda l’autentica della firma sul modello di testimonianza qualora al testimone, impossibilitato a presenziare al processo, venga richiesto dal giudice di fornire, per iscritto e nel termine fissato, le risposte ai quesiti sui quali debba essere interrogato. La firma deve essere apposta alla presenza del segretario comunale (previo appuntamento) o di un cancelliere di un ufficio giudiziario. Ogni foglio deve essere autenticato dal segretario comunale o dal cancelliere di un ufficio giudiziario. L'autentica della firma è in ogni caso gratuita ed esente dall'imposta di bollo o da ogni altro diritto.

 Passaggio di proprieta’ di beni mobili registrati - Autentica Di Firma ai sensi dell'art. 7 del D.L. 04/07/2006 N. 223 (vedi apposita sezione)

 Dichiarazione sostitutiva atto di notorieta’ (generica) - Autentica Di Firma ai sensi dell'art. 21 D.P.R. 28.12.2000 N. 445 – (vedi apposita sezione)

 Dichiarazione sostitutiva atto di notorieta’ (uso successione) - Autentica Di Firma ai sensi dell'art. 21 D.P.R. 28.12.2000 N. 445 – (vedi apposita sezione)

 

Normativa di riferimento

D.P.R. 26.10.1972, n.642 (Tabelle A e B)

D.P.R. 28.10.2000, n.445

D.L. n. 04.07.2006, n. 223, art. 7

art. 257-bis c.p.c.

D.L. 70/2011

 

COSA OCCORRE

L'interessato deve presentarsi personalmente allo sportello munito di un documento valido. La firma sull’atto deve essere apposta in presenza del funzionario incaricato da persona maggiorenne e capace di intendere e volere.

 Se l'interessato all'autentica è:

  • Minorenne: la sottoscrizione deve essere effettuata da chi esercitala potestà o dal tutore;
  • Interdetto o incapace d'intendere: la sottoscrizione deve essere effettuata dal tutore;
  • Analfabeta o impedito fisicamente: è il funzionario incaricato che provvede all'autentica attestando l'impedimento a firmare, senza bisogno di testimoni;

 

COSTO

In base all'uso per cui si richiede l'autentica di firma essa può essere soggetta all'imposta di bollo

ed il costo a carico del cittadino ammonta a € 16,52 (€ 16,00 per la marca da bollo da acquisire privatamente  e €  0,52 per diritti di segreteria).

Nel caso in cui l'autentica sia esente da bollo il costo è limitato ai soli diritti di segreteria di Euro 0,26.

 

TEMPISTICA

ALLO SPORTELLO:Immediato, ad esclusione di persone impossibilitate a recarsi allo sportello.

Pubblicato e aggiornato: lunedì, 18 dicembre 2017